PROGETTO

L’IDEA

Il progetto “Equostyle – collezione sposa”  nasce  da un’idea: quella di realizzare l’abito per un giorno molto speciale seguendo  un percorso etico. Equostyle vuole poter offrire una “soluzione” a chi cerca un vestito da sposa che incontri i propri valori etici.

Durante questo percorso siamo in grado di garantire che  ogni fase della lavorazione avviene nel rispetto delle persone  che partecipano al progetto: da chi tesse il tessuto dall’altra parte del mondo fino a chi lo confeziona nella nostra città, ciò significa perseguire lo scopo della nostra cooperativa (i principi del commercio equo) che valuta(considera) tutti coloro che vi  lavorano e collaborano, importanti e preziosi nella loro professionalità.

La stoffa (sete e cotoni)  viene confezionata  da un gruppo di produttori del progetto Aarong del Bangladesh, un partner ideale data la loro notevole capacità nel lavoro al telaio e nella produzione di sete di alto livello (certificate Fair Trade) e giunge a noi  attraverso la collaborazione con  la centrale di importazione di commercio equo e solidale Altraqualità che ci aiuta anche nella comunicazione   con gli artigiani oltre che nelle varie operazioni di importazione.

Dal Bangladesh quindi approdiamo al sapiente lavoro di una sartoria bresciana  che trasforma le sete e le idee in abiti in un percorso spesso condiviso  con le spose che partecipano alla realizzazione e alla personalizzazione del proprio abito .

In questo modo giungiamo alla creazione di una  collezione fatta di pezzi unici, pensata per ogni tipo di donna, dalla persona che non gradisce modelli convenzionali sino alla più tradizionale..

La preziosità della stoffa resta però la principale caratteristica del progetto : la seta tessuta manualmente  riesce a comunicarci l’arte di ottenere dai fili posti sul telaio effetti ,colori e diversi tipi di seta attraverso un metodo di lavoro artigianale che, se non supportato in questo modo è destinato purtroppo a scomparire .

COLLABORAZIONI

Equostyle non sarebbe stato possibile senza l’aiuto ed il lavoro comune di molte persone e di molte realtà.

Quindi grazie alla Cooperativa Solidarietà che insegue da tempo questo sogno, a Stefania(la nostra preziosissima sarta) che concretizza le nostre idee, ad Altraqualità (in particolare a Crisitna) che con caparbietà ci ha aiutato a cercare le stoffe.

Grazie ad Aarong che ha creduto nella nostra iniziativa inaugurando un percorso produttivo nuovo e diverso e a Barbara che è sempre pronta ad accogliere le ragazze e a farle sentire a casa.

Ad All-Advisors che ci ha aiutato a tradurre le nostre idee confuse in un logo. A Il maestro e Margherita – fotografia che hanno sintetizzato il nostro lavoro in questo sito.

Naturalmente dietro tutte queste organizzazioni ci sono persone che hanno lavorato insieme … e altre che ancora si aggiungeranno per aiutarci a rendere questo percorso sempre più ricco.

Un grazie particolare alle spose che da ormai qualche anno ci supportano dimostrando così tanto interesse in un abito etico da spingerci a cercare la strada giusta che, dopo tanti tentativi, ora crediamo proprio di aver trovato.